2 tipi di documenti necessari ai liberi professionisti

Per lavorare in remoto via Internet, non è necessario disporre di un certificato di istruzione, ma è necessario possedere determinate competenze.

Nel settore del freelance, non sono i "pezzi di carta" che supportano la conoscenza, ma le abilità lavorative, che sono valutate, quindi è difficile dimostrare la tua professionalità ai potenziali clienti.

Nella realizzazione di progetti da parte dei clienti, sarà sicuramente necessario utilizzare 2 tipi di documenti necessari ai liberi professionisti. In primo luogo, ti aiuteranno a lavorare in modo più stabile, in secondo luogo, ti proteggeresti da clienti senza scrupoli e, in terzo luogo, il lavoro con i documenti mostrerà la tua professionalità.

2 tipi di documenti necessari ai liberi professionisti

Di quali documenti ha bisogno un libero professionista?

  1. Termini di riferimento. Per eseguire il lavoro necessario sul progetto, è necessario disporre di istruzioni chiare, che il cliente deve compilare. Molto spesso, lo sviluppo della struttura è anche spostato "sulle spalle" dei lavoratori remoti, ma questo non è corretto. Se si ha a che fare con questo, quindi prima sviluppare la struttura (per la quale è possibile aumentare il prezzo), e quindi inviarlo al cliente per confermare la sua correttezza.

    Oltre alla struttura del progetto stesso, alcuni requisiti e desideri devono essere allegati alla sua descrizione. Nel compito tecnico sono necessariamente descritti, se non ci sono, di nuovo, dovremo lavorare indipendentemente, specificando ogni sottigliezza. In generale, i liberi professionisti esperti cercano di evitare tutti i progetti che non hanno specifiche tecniche.

  2. Contratto di servizio. A spese di tale contratto, è possibile stabilire chiaramente tutte le regole di cooperazione e, in caso di violazione, richiedere un risarcimento da parte del cliente. È necessario stipulare un contratto sulla base di un compito tecnico, dal momento che è necessario prescrivere in esso tutti i tipi di lavoro che verranno svolti.

Ecco un piano approssimativo del contratto:

  1. Descrizione dell'oggetto del contratto (tra chi e per cosa).
  2. Impostazione di scadenze specifiche (il cliente è obbligato ad accettare i lavori in tempo).
  3. Sono prescritte tutte le mansioni del contraente e del cliente. Per gli artisti interpreti, il più delle volte stabilisce le regole per la non divulgazione di informazioni sull'ordine, l'esecuzione competente delle funzioni e il rispetto delle scadenze. Per il cliente possono essere le seguenti responsabilità - per il supporto di informazioni, il pagamento tempestivo e la presentazione di requisiti aggiuntivi in ​​anticipo.
  4. Specifica ulteriormente le responsabilità delle parti, nonché le situazioni in cui il contratto può diventare non valido. Ad esempio, un libero professionista può rifiutarsi di supportare le regole del contratto se il cliente non ha adempiuto ai suoi doveri.
  5. Il contratto deve essere integrato con clausole aggiuntive che descrivono i restanti punti di cooperazione. Alla conclusione del contratto, la data è prescritta e la firma di ciascuna delle parti è stabilita.

2 tipi di documenti necessari ai liberi professionisti

Molto spesso, i freelance devono assumersi la responsabilità della stesura di questi documenti. Perché, perché il compito tecnico è compilato dal datore di lavoro? Sfortunatamente, solo poche persone lo inventano, ma per non perdere un cliente, i performer lo compilano sulla base delle informazioni ricevute e successivamente concordano il documento con il cliente.

Se vuoi raggiungere una carriera di successo nel libero professionista, assicurati di utilizzare questi documenti nel tuo lavoro.

Ti interesserà anche:
- Come selezionare gli ordini nel freelance?
- Applicazioni per gli ordini di freelance
- Errori dei copywriter principianti

Ricerca

articoli Correlati