migliorare l'ottimizzazione del sito interno - Profit Hunter

Questo articolo sarà utile a quei proprietari di siti che hanno più di cento o due pagine della loro "proprietà online" e che stanno già seriamente iniziando a pensare alla necessità di migliorare la qualità dell'ottimizzazione interna, poiché i motori principali di solito non sono fornire tale funzionalità nel loro database.

È importante per l'ottimizzazione interna

Non un singolo proprietario del sito web che si rispetti ha la domanda "bisogno o meno di creare una rete di riferimento esterna per promuovere le proprie risorse". Tutti sanno che questa è una necessità, senza la quale qualsiasi significato viene perso per investire nella creazione / acquisto e sviluppo del sito, a meno che, naturalmente, non si sia coinvolti in altruismo.

Quindi, perché in molti siti, persino occupando completamente il proprio posto nelle nicchie, la questione dell'ottimizzazione interna non è ancora stata risolta? I proprietari di questi siti non hanno bisogno di più pagine viste delle loro risorse o più tempo speso dai visitatori sulle loro risorse? Tuttavia, per molti proprietari di siti, questi termini rimarranno nel campo della "matematica superiore", sebbene un responsabile competente vedrà il maggior costo dello spazio pubblicitario o molte altre opportunità per aumentare i profitti dalla sua proprietà online.

Enumerate types funziona, che i webmaster di solito chiamano ottimizzazione del sito interna:

  • Ottimizzazione del funzionamento del server: impostazione dei parametri di prestazione, restituzione di intestazioni corrette, codifica, ecc.
  • Ottimizzazione dei modelli di codice e lavoro CMS: vai al layout semantico, configura cache, tipo di URL e altri parametri CMS, ecc.
  • Ottimizza la struttura del sito: compila una struttura logicamente competente di sezioni, sottosezioni e menu per loro, mappe delle risorse, ecc.
  • Ottimizzazione della struttura della pagina: uso competente delle parole chiave nella struttura della pagina - nel titolo, nella descrizione dei meta tag e nelle parole chiave, nei tag e nei parametri del titolo alt per immagini e titolo per i link, ecc.
  • Ottimizzazione del contenuto: portandolo in una forma conveniente per la lettura e la percezione (strutturazione), ext sottotitolo, utilizzo di elenchi, suddivisione in paragrafi e completamento di blocchi semantici, evidenziando pensieri di base, ecc.
  • Ottimizzazione della struttura di riferimento: e questa è probabilmente una delle fasi più importanti del lavoro sull'ottimizzazione interna, che è in qualche modo collegata a ciascuna delle opere sopra elencate. Parlando dell'ottimizzazione della struttura interna dei collegamenti, è importante capire che i collegamenti aggiunti alle pagine possono essere direttamente coinvolti nell'ottimizzazione delle pagine interne in base alle loro principali query MF e LF e possono essere presentati sulla pagina in modo tale da migliorare la qualità e l'usabilità sito. Quindi, con un approccio competente all'attuazione di questo compito, due obiettivi importanti vengono raggiunti contemporaneamente - migliorando la posizione delle pagine interne del sito in base alle loro richieste di destinazione e migliorando tali indicatori importanti dal punto di vista del marketing, come il numero di rifiuti, il numero di pagine viste e la quantità di tempo condotto dall'utente sul sito, che abbiamo già menzionato sopra. Inoltre, il lavoro sull'ottimizzazione della struttura di riferimento è abbastanza ben automatizzato con l'aiuto di plug-in e altre soluzioni software disponibili sul mercato, motivo per cui questo metodo ha il più alto tasso di "efficienza ricevuta / tempo trascorso".

Penso ora i lettori non hanno dubbi sul fatto che la realizzazione dell'ottimizzazione interna del sito non è di importanza inferiore all'ottimizzazione della rete di collegamento esterna, discuteremo ulteriormente i metodi e uno degli strumenti per ottimizzare la struttura interna dei collegamenti.

Metodi di ottimizzazione cc

In questa sezione considereremo solo quei metodi che, se implementati con successo, ci aiuteranno a raggiungere due obiettivi principali - per migliorare la visibilità di pagine significative del sito con le loro parole chiave e per migliorare qualità d'uso del sito (che risulterà in una maggiore attrattività di marketing del sito) .

Top posts / materials

Questo metodo è usato con successo da molti blogger, il vantaggio è che i plug-in per visualizzare un elenco di migliori post c'è abbastanza Organizzando un blocco con i materiali più significativi, interessanti o commentati, diamo ai visitatori l'opportunità di familiarizzare con i migliori contenuti che interessano la maggior parte degli utenti del sito e anche aumentare il numero di collegamenti interni ai materiali più importanti, il che rende queste pagine più significative negli "occhi" dei motori di ricerca. Per ottenere i migliori risultati, è meglio fare un blocco con link ai migliori materiali più vicino alla parte superiore della sidebar. Se decidi di aggiungere un blocco di questo tipo sui tuoi siti web, allora per molti CMS comuni sei Troverai plug-in che implementano questa funzionalità.

Elenco di post / materiali sull'argomento

Dopo che l'utente ha letto il materiale e i commenti a lui, potrebbe aver bisogno di ulteriori informazioni su ciò che ha appena letto o su argomenti tematicamente correlati. Se il lettore non ha tale necessità, l'elenco dei materiali sull'argomento aiuterà ad interessare il lettore e gli impedirà di "fuggire" dal sito. L'elenco dei materiali sull'argomento viene inserito immediatamente dopo l'articolo o nella barra laterale vicino alla fine dell'articolo / post. Recentemente, molte risorse nell'elenco dei materiali pertinenti, insieme al titolo dell'articolo, utilizzano anche una piccola immagine - è bene attira l'attenzione dell'utente alla ricerca "che sarebbe ancora essere letto qui." Pertanto, questa tecnica, simile alla precedente, oltre a migliorare la distribuzione del peso di riferimento interno, aiuta a ridurre il numero di rifiuti e ad aumentare il numero di pagine visualizzate e il tempo trascorso sul sito. Nei cataloghi plug-in di CMS comuni, è possibile trovare facilmente plug-in per implementare un elenco di materiali pertinenti.

La nuvola o tag cloud semantica?

In primo luogo, cerchiamo di capire qual è la differenza tra le semantiche di cloud e cloud tag?
tag cloud si compone di parole rilevanti nominati materiali del sito dai loro autori . I collegamenti dal tag cloud portano a una pagina intermedia con un elenco di materiali per questo tag, poiché lo stesso tag può essere assegnato a un numero elevato di materiali. La dimensione fisica dell'elemento tag cloud (ovvero, la dimensione del carattere per un determinato tag nel cloud) dipende dal numero di materiali associati al tag e non riflette l'interesse degli utenti nei materiali su questo tag, ma indica solo che l'autore della risorsa argomenti più interessanti relativi a questo tag. Le nuvole di tag aumentano la quantità di contenuti duplicati, ad esempio, c'è spesso una situazione in cui lo stesso articolo o post è disponibile su URL diversi. Pertanto, al fine di evitare il divieto dei motori di ricerca di utilizzare tecniche che aumentano la quantità di contenuti duplicati su un sito, è necessario chiudere i tag cloud, gli elenchi di categorie e altri blocchi di navigazione dall'indicizzazione, che consentono di ricevere il contenuto tramite URL che non sono URL del contenuto effettivo.
Con il cloud semantico, la situazione è esattamente l'opposta: si basa sulle query che gli utenti utilizzano per venire dai motori di ricerca, ovvero, sono parole chiave reali che gli utenti trovano nel tuo sito pagine che riflettono l'interesse effettivo degli utenti a questo o quell'argomento. I collegamenti dal semantic cloud portano direttamente al target, non a una pagina intermedia, ad esempio, l'URL della pagina finale con contenuto viene utilizzato per il collegamento nel semantico cloud. Pertanto, una parola chiave cloud con collegamenti può essere uno strumento molto utile sia in termini di ottimizzazione dei motori di ricerca sia in termini di ottimizzazione dell'usabilità.
Parlando di link cloud, è importante notare che troppi collegamenti interni da una pagina potrebbero non portare i risultati attesi o addirittura peggiorare la situazione, poiché in questo caso la pagina potrebbe essere percepita dal motore di ricerca come "link washer". Non esiste una regola generale sul "numero massimo di collegamenti interni da una pagina", ma è consigliabile non creare più di 40-50 collegamenti interni a una pagina. Se consideriamo che un certo numero di collegamenti interni andrà a scopi di servizio - menu, plugin, ecc., Allora il link cloud rimarrà contenuto con un modesto numero di collegamenti 10-20, che è anche molto buono.
Dalle descrizioni dei due metodi precedenti, sappiamo che per ciascuno dei CMS comuni ci sono un certo numero di plug-in che implementano queste tecniche in pratica, ma i plug-in per creare un semantico non sono ancora così sviluppati. Tuttavia, gli sviluppi di terze parti ci aiuteranno, uno dei quali voglio dire.

HTracer: il vostro "mietitrice" per conquistare le cime di fascia media e bassa domanda

Quindi, non importa quale sia il CMS è installato sul tuo sito, anche se si tratta di CMS, scritto da Vasja Pupkin in PHP, poi la in questo caso, HTracer aiuterà a migliorare l'ottimizzazione interna del sito, e quindi ad ottenere più traffico dai motori di ricerca.
Abbiamo già identificato diversi tipi principali di lavoro sull'ottimizzazione interna.HTracer non eseguirà l'ottimizzazione delle prestazioni del server o l'ottimizzazione del layout del modello CMS per te, ma con l'aiuto di esso sarai in grado di:

  • Creare nuvole semantiche e blocchi di collegamenti alle pagine interne
  • Disporre i collegamenti contestuali text
  • Genera una title page coerente
  • Assegna META-keywords
  • Assegna il parametro Alt per le immagini
  • Assegna il parametro Title per i link
  • Evidenzia le parole chiave nel testo
  • Crea un progetto per SAPE
  • Convalida codice HTML

Prendo atto che l'elenco delle funzionalità di HTracer è Tavlya decrescente funzioni importanti in termini di ottimizzazione dei motori di ricerca. E i primi 2 posti in questa lista sono occupati dalle funzioni più significative, che dovresti prestare attenzione prima di tutto - queste sono le funzionalità dello script per automatizzare il collegamento interno delle pagine del sito.

E ora partiremo (c) "Air Prison"

con tutto questo "schifo". Quindi cosa dovrebbe essere fatto per far funzionare queste magiche nuvole semantiche e blocchi di link a pagine interne sul tuo sito web? È chiaro: acquistare, installare e configurare lo script. L'installazione dello script è descritta dettagliatamente dall'autore e non dovrebbe causare problemi.
Prima di tutto, dopo aver installato lo script, è necessario creare un nucleo semantico. Questo può essere fatto in diversi modi, che vanno dall'inserimento e dall'importazione manuale di chiavi da file di testo a metodi più avanzati, dall'importazione di dati dai sistemi statistici di Google Analytics e LiveInternet. Inoltre, durante il lavoro sul sito, HTracer rileva le transizioni dai motori di ricerca e aggiunge nuove richieste al nucleo semantico, mantenendolo aggiornato.
Quando si aggiungono parole importando dai sistemi di analisi o utilizzando il monitoraggio in tempo reale del traffico in entrata, vengono filtrati i codici osceni (opachi) e specifici (che si intende per "chiavi specifiche" non indicate dall'autore dello script).
La funzione dell'importazione automatica di parole chiave dai sistemi di analisi ha causato alcune domande nel mio lavoro, perché durante l'importazione non c'erano query abbastanza chiare, che in teoria non dovrebbero essere per queste pagine. Pertanto, per le piccole Siti che ho interrotto con l'opzione con l'importazione di richieste da file di testo, in cui tutte le richieste sono selezionate e filtrate da penne: è più laboriosa e meno automatizzata, ma mi sembra più efficace a causa dell'assenza di frasi parassite, d'altro canto, su siti con decine di migliaia di richieste e lo stesso numero di pagine , un tale metodo probabilmente non funzionerà anche dopo che lo script è stato compilato automaticamente dal nucleo semantico, probabilmente sarà necessario "settare" manualmente le query parassitarie.
Nelle impostazioni dello script, vengono forniti ulteriori filtri, ad esempio il filtro "Servizi filtro" ignorerà le transizioni con le parole "affitto", "riparazione", ecc., Il filtro "Parole libere" - transizioni con le parole "libero", "crack" , "Keygen" e altri, e "Filtro del sesso" (oh, che bel nome) - "ignoreranno le transizioni con le parole di censura relative al sesso, ad esempio" orale "," vagina ", ecc." Quali parole nascondendo dietro il significativo "dr. "Nella descrizione dei filtri non è chiaro. A mio parere, sarebbe bello poter vedere gli elenchi completi delle parole di arresto per ciascun filtro e anche la possibilità di modificare questi elenchi sarebbe utile. Inoltre, tra le caratteristiche della sceneggiatura, mi piacerebbe vedere la possibilità di organizzare i miei filtri con le mie liste di parole di arresto.
Bene, due passaggi ci separano dall'aspetto di bellissime e utili nuvole di parole chiave sul sito - impostando l'aspetto del cloud e impostando il luogo per l'inserimento del cloud. Sembra chiaro: se abbiamo bisogno di una parola chiave cloud, in cui la dimensione dell'elemento cloud (parola chiave) significherà interesse dell'utente in questa richiesta, quindi nelle impostazioni della scheda Cloud, selezioneremo lo stile Cloud: Cloud, se si desidera visualizzare un blocco di collegamenti in un elenco (forse si desidera applicare i propri stili), quindi utilizzare una delle tre opzioni suggerite: UL, elenchi OL o la solita "pseudo-lista" organizzata con l'aiuto del tag di interruzione di riga BR.
Ora impostiamo il numero di collegamenti nella nuvola. Ricorda, sopra, discutiamo numero di ali di link interni dalla pagina e che la nube rimane modesto 10-20 link? Beh, per ovvie ragioni, è meglio non andare troppo lontano e non uso proposto dall'autore, "all'infinito", il 10-20 è più che sufficiente. Tutto è buono con moderazione, qualcuno ha detto che ...
L'incidente è un'altra impostazione per il cloud, da cui dipende la varietà dell'insieme di frasi chiave nel cloud su diverse pagine del sito. È difficile da consigliare qui, ma se ci sono molte parole chiave nel nucleo semantico, allora aumenterei questo valore.
Le seguenti due impostazioni sono la dimensione minima e massima di un elemento nel cloud, ovvero, la dimensione è la meno importante e la più interessante per gli utenti di parole chiave in un determinato cloud set. Qui mi è venuto in mente il seguente pensiero: mi chiedo se lo script gestisce i clic delle parole chiave nel cloud? Infatti, i clic fatti da parole chiave nel cloud riflettono anche l'interesse dell'utente in determinate richieste. Pertanto, nella formula per il calcolo dei parametri delle parole chiave, è possibile stabilire l'interesse degli utenti nelle parole chiave, compilate sulla base delle statistiche dei clic sulle parole chiave dal cloud (viene rilevata la caratteristica di Achtung!).
Ora rimane l'ultimo passaggio: indica allo script dove inserire il cloud nella pagina. Per non apportare modifiche ai modelli, seleziona semplicemente il selettore CSS e lo script inserirà il cloud nel posto giusto. Spostare il cloud in un altro punto della pagina non sarà un problema: basta cambiare il selettore CSS nelle impostazioni del cloud.
Quindi, salviamo le impostazioni e guardiamo il risultato nel browser. Se ti è piaciuto il tipo, la posizione e il contenuto del semantic cloud, accetta le congratulazioni e inizia a monitorare le statistiche del motore di ricerca per migliorare le posizioni del sito sulle query MF e LF di destinazione. Penso che tra un paio di settimane vedrai i primi cambiamenti nella classifica.

Se qualcosa è andato storto

Se non ti è piaciuta la vista o la posizione del cloud, prova a giocare con le impostazioni della sua vista. Se non ti piace il contenuto del cloud, allora devi controllare, e forse correggere, il nucleo semantico che lo script ha composto.

Desiderio, smerigliatrici e ugelli 🙂

Il pannello di amministrazione offre la possibilità di controllare la vista e la posizione di una sola nuvola, la cosiddetta cloud di default (ovvero l'unica nuvola bella creata per gli utenti). Se si desidera posizionare più di un cloud (ad esempio, un ulteriore nel footer), ma differiscono anche per impostazione predefinita dal cloud, è necessario utilizzare la funzione "get_keys_cloud ();" chiamandolo con un set di parametri (descritti in dettaglio nella documentazione Vorrei ancora aggiungere allo sviluppo di script TODO la possibilità di aggiungere nuvole e guidarle attraverso la visualizzazione e il posizionamento direttamente dall'amministratore. Concorda che è molto più piacevole fare un paio di dozzine di clic del mouse in una bella interfaccia, che inserire le funzioni direttamente nel codice fallo, fallo, se qualcosa non ha funzionato e riscrivi i parametri della chiamata di funzione.

Ma per quanto riguarda le altre funzioni del nostro "combinare"

La seconda caratteristica importante di HTracer, che consiglierei di padroneggiare - questo è l'inserimento di link contestuali. Vorrei dare la seguente raccomandazione sull'uso di questa funzione - 1-2 collegamenti contestuali a un articolo di 2-3 mila caratteri sarà sufficiente. Ma dal momento che nelle impostazioni è possibile impostare solo il numero massimo di link contestuali su una pagina, vorrei innanzitutto determinare la quantità media di articoli sul sito e in base a ciò impostare il numero richiesto di collegamenti alla pagina.
Assicurati di utilizzare la funzione di inserimento Alt per le immagini e i link per i link, questo non influisce tanto quanto usando le parole chiave nei titoli di pagina o tag title, ma tuttavia c'è un certo valore in termini di ottimizzazione dei motori di ricerca .
Uso le funzioni di evidenziare le parole chiave in grassetto e di mettere le meta-parole chiave a tua discrezione.
Dal mio punto di vista, l'uso della selezione peggiora solo la leggibilità del testo. Sebbene sia possibile distorcere le informazioni e cambiare l'aspetto del tag forte attraverso gli stili, le parole chiave importanti per i motori di ricerca saranno evidenziate e gli utenti vedranno il testo "raffinato". La frequenza per la selezione delle parole chiave è implementata nello script abbastanza semplicemente - la prima o tutte, quindi, se usassi questa funzione, selezionerei solo la prima occorrenza, poiché la selezione di tutte le parole chiave in grassetto sarebbe troppo "grassa" e "alcuni" potrebbero non piacere. 🙂
Mettere le parole chiave in meta- parole chiave che penso siano troppo poco efficace rispetto ai metodi di cui sopra, quindi, vorrei usare questa opportunità, come si dice, "in pila", ma non è necessario attendere alcun aumento tangibile delle posizioni dal suo utilizzo.

Conclusione

Ho cercato di evidenziare i metodi più significativi di ottimizzazione interna e le opportunità offerte dallo script HTracer in termini di "efficienza ottenuta dal tempo trascorso".
Sebbene gli strumenti che implementano i metodi descritti in questo articolo sono automatizzati, e trascorri la maggior parte del tuo tempo a configurare questi script e plug-in, non contare sul cambiamento delle posizioni nelle prime immediatamente dopo l'installazione e la configurazione.Lascia che HTracer lavori con il nucleo semantico compilato, raccolga nuove statistiche sulle transizioni reali, controlli il nucleo semantico compilato, correggilo se necessario. Gli utenti hanno anche bisogno di tempo per abituarsi e lavorare con nuovi elementi per loro sulle pagine del tuo sito (messaggi in cima, elenco di post per soggetto, cloud di query).
I motori di ricerca non sono un'eccezione, ma avranno anche bisogno di tempo per duplicare le importanti ottimizzazioni che hai fatto sul sito.
I cambiamenti significativi nelle posizioni di ricerca e nei parametri di marketing (numero di rifiuti, numero di visualizzazioni di pagina e tempo trascorso sul sito) arriveranno non prima di 3-4 settimane dall'implementazione delle tecniche e degli strumenti descritti qui.
In bocca al lupo per conquistare cime a bassa frequenza e aumentare il fascino dei tuoi siti!

Ti piacciono gli articoli? Iscriviti alla newsletter!

Ricerca

articoli Correlati