Protezione del contenuto dalla copia, paternità nei motori di ricerca

Lontani da tutti i proprietari di siti sono onesti webmaster e creano contenuti da soli o comprano.

Alcuni riempiono le loro risorse con testi copiati e cercano di rendere i loro articoli indicizzati più velocemente sul loro sito web , identificando il sito della fonte originale.

Già ora, i cosiddetti grabber sono distribuiti in modo massivo, che usano i feed di notizie delle risorse e immediatamente dopo la comparsa di nuovi materiali li copiano. È quasi impossibile proteggersi da questi programmi, poiché sono ben pensati, ma ci sono diverse opzioni per proteggersi da tali fenomeni.

Protezione del contenuto dalla copia, paternità nei motori di ricerca

Copia contenuto, cosa fare?

La protezione dalla copia più efficace dei contenuti è l'alta velocità di indicizzazione. Per aumentare la velocità di indicizzazione, è possibile eseguire nuovi articoli tramite Twitter, sul servizio.

Se i nuovi materiali della tua risorsa vengono rapidamente indicizzati, i truffatori semplicemente non saranno in grado di sottrarre informazioni e dopo aver posizionato i loro siti rientreranno nei filtri per copia-incolla.

Per rendere più rapido l'indicizzazione dei nuovi materiali, fai quanto segue:

  • installa una sitemap;
  • utilizza i servizi ping;
  • annunci di materiale (ad esempio, nei social network);
  • configurare i robot. txt;
  • imposta collegamenti a nuovi articoli (puoi acquistare link);
  • aggiungi contenuti in modo costante.

Raggiungere velocità di indicizzazione elevate non è affatto difficile, l'importante è lavorare attivamente per riempire la risorsa.

Protezione del contenuto dalla copia, paternità nei motori di ricerca

Motore di ricerca

Un'altra grande opzione per la protezione contro gli intrusi è di avvertire in anticipo i motori di ricerca sull'aggiunta di nuovi materiali. Google utilizza il social network Google+ per questo in modo che quando aggiungi un nuovo materiale verrà assegnato al tuo profilo.

Yandex ha un servizio speciale. In precedenza, era necessario raccogliere 10 TIC per usarlo, ora questa restrizione è stata rimossa.

Link interni.
Di norma, il contenuto viene copiato automaticamente, proprio come viene inserito, quindi non è una buona idea impostare i collegamenti nell'articolo e, ancora meglio, menzionare il nome del tuo sito. Anche se i truffatori copiano i tuoi contenuti, conterranno informazioni sul tuo sito e questa è una prova diretta della tua paternità.

Script.
Come per gli script che chiudono il testo dall'essere copiati e selezionati, è meglio non usarli. Perché? Ciò potrebbe causare qualche disagio ai tuoi visitatori. Se usi già degli script, l'opzione migliore è aggiungere un collegamento al testo copiato.

È possibile impostare tale codice attraverso il sistema. Oltre al fatto che aggiungerà automaticamente un link, puoi monitorare le copie dei tuoi testi su Internet.

Se devi ancora affrontare il problema del furto di contenuti, invia prima una email al proprietario del sito che ti chiede di rimuovere il materiale. Se la risposta non viene seguita, contattare il fornitore di servizi di hosting e l'assistenza del motore di ricerca. Può essere difficile raggiungere la verità, ma la violazione del copyright è una questione di giurisdizione, quindi difendere i tuoi diritti.

Ti interesserà anche:
- Lotta contro Google con copia-incolla
- Sottrazione di contenuti
- Come promuovere il tuo sito nei motori di ricerca

Ricerca

articoli Correlati